Australia e Oceano Pacifico

/Australia e Oceano Pacifico

Nel lontano Pacifico: Australia, Nuova Zelanda e Polinesia

AUSTRALIA – LA TERRA DEI CANGURI L’ Australia è sia il continente più piccolo sia il sesto paese più esteso per superficie.La popolazione si addensa nelle zone costiere. Le città più importanti si trovano lungo le coste orientali come Sydney e Melblourne. Il mare di Tasmania la separa dalla vicina Nuova Zelanda. Molte zone dell’isola sono state disboscate per fini agricoli. Ma ciò non  ha impedito all’Australia di conservare il suo aspetto naturale. Grazie soprattutto alla presenza di  parchi e riserve naturali. Proprio per questo il Paese è attento  all’integrità dei suoi paesaggi naturali. In particolare la conservazione delle zone costiere, come la Grande Barriera Corallina. Le città più popolate sono molto distanti tra loro. Perth è la città più isolata al mondo, ma più vicina alle metropoli asiatiche che a quelle australiane. Per andare in macchina da Melbourne a Perth si impiegano giorni. Con una buona parte del viaggio nel deserto. E stazioni di benzina molto distanti tra loro.

NUOVA ZELANDA – ALLA SCOPERTA DELLE MERAVIGLIE DELLA NATURA La Nuova Zelanda è uno stato peninsulare nell’Oceano Pacifico. E’ composta da due isole maggiori. L’ isola del Nord e l’ isola del Sud. E da molteplici isole minori come l’ isola di Stewart e l’ isola di Chatham. La ricchezza di flora e  fauna la rende un vero paradiso terrestre. Alcune delle sue isole minori sono state dichiarate patrimonio dell’Unesco. La moltitudine di parchi nazionali e marini ed aree protette permette di vedere varie specie di animali. In particolare uccelli di una bellezza eccezionale. Ciò rende la Nuova Zelanda una meta da visitare almeno una volta nella propria vita. Wellington, la capitale, è una città che nasce tra colline e porto. È sede del “te Papa”, museo nazionale che racconta la storia della Nuova Zelanda. Attraverso mostre ed esposizioni di vario genere. La città vanta numerose gallerie d’arte e teatri. Oltre ad avere un’ intensa vita notturna tra locali ed attrazioni. A Dunedin, città sull’isola del Sud, potrete ammirare una specie protetta di pinguini . Gli “Yellow- Eyed Penguing” nell’omonima riserva Naturale. Merita sicuramente una visita anche il Castello Larnach. Costruito dall’ estroverso Banchiere nel 1871 per impressionare la nobiltà dell’epoca. Nella ridente cittadina di Taupo non potete perdere una visita al Giardino Botanico. Contiene una grande varietà di piante autoctone, rododendri, azalee e camelie. Suggestiva è anche una bella passeggiata intorno al lago Taupo. Dove potrete ammirare la natura incontaminata che lo circonda. A prova di relax!

POLINESIA FRANCESE – IL SOGNO OCEANICO La Polinesia Francese si sviluppa su una vasta area delle dimensioni dell’ Europa. Costituita da 118 isole e atolli divisi in 5 gruppi. Austral, Gambier, Marquesas, Society e l’ arcipelago di Tuamotu. Gli europei cominciarono ad arrivare nei primi anni del XVI secolo. Nel 1889 l’arcipelago fu unito sotto un protettorato francese. Nel 1946 lo stato cambiò in territorio d’oltremare. La Polinesia Francese divenne una collettività d’oltremare della Francia nel 2003. Ed ora mantiene un elevato grado di autonomia. L’antica economia di sussistenza delle isole maggiori è stata sostituita da una moderna economia basata su turismo, coltivazione delle perle e pesca commerciale.

2018-09-24T12:02:16+00:00

Iscriviti alla Newsletter

You have Successfully Subscribed!